paolo12paolo13paolo16paolo18paolo19
paolo20paolo23paolo24paolo26paolo27
paolo28paolo29paolo30paolo31paolo32
paolo33paolo34paolo35paolo36paolo37
paolo38paolo40paolo5

 
 
 

Peshawar è una città situata nellaNWFP (North West Frontier Province) a nord del Pakistan, sul confine conl'Afghanistan. Fondata 2500 anni fa, il suo nome significa: cittàdi frontiera. Nei secoli è stata testimone di radicali mutamenti,sia religiosi, con il passaggio dal Buddismo all'Islamismo, che politici;dalla dominazione Kushanide alla dinastia dei Moghul e, in tempi piùrecenti, al dominio inglese. Queste mutazioni non hanno intaccato il caratteretipico di questa città, città di frontiera sulla quale permaneuna fama di ambiguo mistero. Durante gli ultimi anni è stata alcentro dell'attenzione a causa delle vicende legate alla guerra d'Afghanistan.Ho effettuato numerosi viaggi a Peshawar tra il 1995 e il 1998 con l'inizialeintenzione di documentare le differenti realtà che viæ coesistevano,ma con il tempo mi sono reso conto che vi era altro che poteva rivelarsipiù interessante; immagini dove luci e ombre si combinavano in formedai confini netti, e in qualche modo enigmatici. Le registrai come mi sipresentavano. Al ritorno, osservando i risultati, intuii un legame trale immagini che inizialmente non avevo previsto, avendole concepite nellÍimmediatezzacome episodi a sè stanti. Decisi quindi di seguire il percorso dettatodall'istinto. Percorsi la città in ogni direzione, sempre a piedi,prediligendo la zona dei Bazar; centro del caos dove le vie si sviluppanosimili a un labirinto. In questo dedalo di strade dove luci e ombre sialternano, dove si diramano caotici fili, ho trovato la maggior parte delleimmagini che presento. Ho vissuto la città con questo spirito, lasciandomiportare da una corrente di visioni, entrando nei portoni, nei cortili,salendo scale fino ad arrivare ai tetti e da li guardare... Queste sonole tappe del mio viaggio in Peshawar e le immagini il diario di questoviaggio.
 
 

back